sabato 16 marzo 2013

Dolce di pane e mele alla contadina

 Questo e'veramente un dolce povero, veniva fatto per recuperare il pane raffermo e allietare la domenica, richiedeva pochissimo zucchero o miele e si faceva non solo con le mele coltivate o con le meline selvatiche di tutti i tipi, ma anche con le pere, con le susine o con la frutta mista.


Ingredienti:

800 gr di mele renette
250 gr di pane raffermo
vin santo
latte
zucchero
1 limone
cannella in polvere a piacere

Mondate le mele e tagliatele a fettine di spessore uniforme o dadini.
Mettetele in una casseruola, spolveratele con due cucchiai di zucchero, aggiungete un cucchiaio di succo di limone, 1 bicchierino di vinsanto, una puntina di cannella e coprite a filo con acqua.
Appena sopraggiunge il bollore abbassate la fiamma, fatela sobbollire 2 minuti, levatele e fatele scolare, conservando lo sciroppo di cottura.
Friggete nel burro il pane senza crosta, dopo averlo tagliato a fette sottili e bagnato velocemente nel latte, levandolo appena appare dorato.
Imburrate uno stampo da dolci a bordo alto circa 6 cm e disponete, con ordine, il pane fritto sul fondo e un po'anche lungo il bordo. Mettete poi ordinatamente le mele, versate lo sciroppo in cui le avete cotte, spolverate con 2 cucchiai di zucchero e infornate a 160 gradi. Cuocete cosi'per circa unóra, fino a che non vedrete che le mele sono totalmente cotte e ben dorate.




Buon appetito!

Con questa ricetta partecipo al Linky party di Vita Frugale!


9 commenti:

  1. Adoro questo genere di dolci della tradizione contadina.
    Il tuo ha un aspetto meraviglioso, avrà di sicuro un sapore unico.
    Buon sabato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, in effetti e'molto particolare!

      Elimina
  2. Questo davvero non posso evitare di assaggiarlo.. è un capolavoro. Adoro i dolci semplici e ci credi che amo molto mangiare mele e fette biscottate..?! Bravissima bea!! Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro la semplicita'!
      grazie ely!

      Elimina
  3. I dolci della tradizione sono sempre eccezionali. Ottimo anche questo :)

    RispondiElimina
  4. TI INVITIAMO AD ISCRIVERTI AI NOSTRI CONTEST!
    speriamo tu faccia parte della nostra grande famiglia, partecipando con una ricetta adatta ai nostri prodotti!
    La famiglia di Cà Versa

    RispondiElimina
  5. Che buona questa torta così particolare, i dolci del passato sono sempre i migliori!
    Ti auguro una felice e serena Pasqua
    Un abbraccio
    Flora

    RispondiElimina
  6. Le ricette povere non hanno nulla da invidiare a quelle più ricche ed elaborate! Bravissima!

    RispondiElimina